26 Ott

Yeahjasi! Brindisi Pop Records e Alessandro Tomaselli

Dove andiamo noi niente a che fare prima pubblicazione della neo Yeahjasi! Brindisi Pop Records

12186402_10207794255320008_6122027311338940344_o

Cosa vuol dire oggi mettere in piedi un’etichetta discografica? Roba da poveri di prospettive? Sì, se pensi di farci dei soldi vendendo cd. Roba da poveri di spirito? Sì, se pensi di farci dei soldi estorcendoli ai musicisti più ingenui. Roba da sognatori? Sì, se pensi di farne un servizio pubblico, senza scopo di lucro e con il solo fine di far conoscere musicisti brillanti e squattrinati.

Qui e ora, da un antico porto di mare – Brindisi – salpa la nostra piccola barca, YeahJaSì! Brindisi Pop Records: un’associazione autarchica di volontari che esiste solo per offrire una vetrina a talenti salentini ancora poco noti.

Il percorso che ha portato alla nascita di YeahJaSì! Brindisi Pop Records è tutt’altro che lineare ma, anche per questo, del tutto naturale.

Mi chiamo Amerigo Verardi e sono un musicista. Insieme a Roberto D’Ambrosio e a Roberto Covolo, ho contribuito alla realizzazione del festival YeahJaSì! Brindisi Pop Fest, presso l’ExFadda di San Vito dei Normanni (BR), con lo scopo, da una parte, di creare nel nostro territorio stimoli e condizioni per un percorso di crescita personale e professionale nelle attività creative legate alla musica e, dall’altra, di soddisfare il bisogno e il puro piacere della condivisione per ciò che ancora chiamiamo “rock” (e sue infinite diramazioni).

Dai presupposti reggenti il festival, è nata l’idea di fondare anche un’etichetta che, però, non avrebbe mai visto la luce senza Alessandro Tomaselli e la nostra pazza voglia di farvelo conoscere.

Dicevo che sono un musicista, come Alessandro, solo un po’ più vecchio. Amo le sue canzoni e penso, senza girarci troppo intorno, che lui sia tra i migliori cantautori attualmente in Italia.

Tomaselli

Alessandro Tomaselli (Francavilla Fontana – BR) possiede a mio parere qualcosa di veramente magico e, benché spiegare una magia non sia cosa semplice, emergono comunque prepotentemente almeno un paio di fattori determinanti nel rendere uniche ed emozionanti le sue canzoni: una voce profonda e vera con la quale propone un songwriting di ispirazione classica ma con soluzioni assolutamente attuali, personali, uniche e dei testi che hanno il potere di costruire equilibri di miracolosa bellezza, miscelando poesia di strada e poesia astratta. Parole che svelano un’anima grande, con la voce che modula movimenti imprevedibili su melodie ipnotiche e giochi di sottile ironia tra frasi fatte, realtà vissute, citazioni e immagini visionarie, talvolta apocalittiche, elaborate in sequenze che possono ricordare quelle dei sogni. E proprio queste straordinarietà, insieme a qualità non meno importanti di carattere squisitamente umano, ci hanno spinto a inventarci qualcosa per provare a condividere con gli appassionati di cose belle l’eccezionale talento di Alessandro: ecco quindi gli ingredienti e la ricetta che hanno portato all’album di esordio di Alessandro Tomaselli e alla nascita di YeahJaSì! Brindisi Pop Records.

 “Dove andiamo noi niente a che fare” è in realtà un demo-tape, registrato in presa diretta da Alessandro che ha cantato le sue canzoni accompagnandosi con la sola chitarra acustica. Canzoni registrate a Berlino, città in cui risiede da anni, nell’arco di una singola seduta, con il semplice intento di farmi ascoltare l’essenza delle sue nuove composizioni.

Condividendo il suo obiettivo ma proiettandolo oltre, abbiamo deciso insieme ad Alessandro di proporre questi brani nell’identica, spoglia, veste iniziale. Pubblicare un album di canzoni che l’artista stesso non pensava di pubblicare, registrazioni realizzate senza aggiunte o sovraincisioni, a qualcuno potrà sembrare una mossa rischiosa. In realtà, penso che quando si ha a che fare con del materiale così brillante e di spessore, sia molto più facile trovare coraggio e sfrontatezza.

10534577_10207794256280032_5564934681307760767_n

È per questo che abbiamo voluto tenere tutto, ma proprio tutto, della solitaria seduta di registrazione che qui vi presentiamo, un hic et nunc unico e irripetibile, un filo diretto e continuo tra la sensibilità di chi ascolta e l’espressione pura di Alessandro.

La produzione esecutiva di “Dove andiamo noi…” è stata possibile anche grazie a prestazioni a titolo gratuito di professionisti come Francesco Barletta (Elektrojezus) che ha pulito, mixato e masterizzato le tracce originali. Le spese di grafica e stampa sono state sostenute con fondi raccolti tramite esibizioni private di Alessandro Tomaselli.

Lo staff di YeahJaSì! non percepirà per questo progetto alcun compenso né rimborso spese. I nostri sostegni sono la passione e gli ideali che condividiamo con tanti amici. Contiamo su questo, ma contiamo anche su di Voi, sulla Vostra attenzione e su un Vostro appassionato ascolto, per sviluppare qualcosa che abbiamo voluto fondare su basi differenti, prive di alcun compromesso commerciale, dove l’ideale artistico e i principi etici ne rappresentano sia l’anima che il corpus.

Sarà quindi accolto con estrema riconoscenza ogni contributo ulteriore a questo progetto no-profit da parte di chi avesse le possibilità e la voglia di sostenere l’artista che abbiamo qui il piacere di presentarvi. E non potendo contare su particolari investimenti promozionali, il primo grande aiuto che Vi chiediamo è quello di darci una mano a divulgare in qualunque modalità la musica di Alessandro, ovviamente nel caso in cui pensiate – come noi – che sia speciale e che lo meriti veramente.

Grazie infinite e buon ascolto da Amerigo Verardi, Roberto D’Ambrosio e dallo staff di YeahJaSì! Brindisi Pop Records.

Ascolta Dove andiamo noi niente a che fare:

Soundcloud: https://soundcloud.com/yeahjasi-pop-records/dove-andiamo-noi-niente-a-che-fare

Youtube: www.youtube.com/watch?v=AzcpNpH7E6g&list=PL_lGel-Fvbjxj42IKzknCwIhpwM-3zO9t

“Or che i sogni e le speranze

si fan veri come fiori,

sulla Luna e sulla Terra

fate largo ai sognatori!” (G.Rodari)

Alessandro Tomaselli sarà in Italia per un mini tour tra Lecce e Brindisi toccando anche Taranto:

26 Novembre ZOELOGIC – Grottaglie (TA)
27 Novembre ZEI – Lecce
28 Novembre GUSTO VINILE – Brindisi

I suoi concerti sono una passeggiata notturna tra stelle e pianeti sconosciuti. Non perdete l’occasione!

12170225_10207773427759332_1919068721_n